Skip to Content

Gli albori della VLS

Branca della video-chirurgia, nasce ufficialmente nel 1987 per merito di Philippe Mouret, chirurgo generale di Lione (Francia), molto esperto in laparoscopia ginecologica e diagnostica, il quale esegue la prima video-laparo-colecistectomia. Essa coniuga la chirurgia laparoscopica con la video-endoscopia, tecnica diagnostica che consiste nell'effettuare un'endoscopia utilizzando uno strumento dotato di una telecamera che trasmette ad un monitor le immagini dell'interno dell'organo esaminato.
Non si può parlare di video-laparo-chirurgia senza ricordare la chirurgia laparoscopica (CL), cioè quella tecnica chirurgica che prevede l'esecuzione di un intervento chirurgico addominale senza apertura della parete. Pionieri nel campo della CL furono i ginecologi tedeschi, in particolare Kurt Semm il quale, oltre ai consueti interventi ginecologici, eseguì, per primo al mondo, un'appendicectomia. In seguito, e precisamente il 12 settembre 1985, Erich Mühe, nato a Bad Windsheim (Germania) nel 1938 e recentemente scomparso in seguito ad un incidente ciclistico, eseguì la prima colecistectomia laparoscopica su una giovane donna.